BRUNO CROATTO

dipinti triestini, tominz, flumiani, natura morta
dipinti triestini, tominz, flumiani, natura morta

- Siete interessati alla vendita di un dipinto ad olio o un acquarello di Bruno Croatto?

- Volete un realizzo immediato senza aspettare i tempi delle vendite all’Asta?

- Avete semplicemente bisogno di una stima delle vostre opere aggiornata agli attuali valori di mercato?


Contattatemi al:


3286628916
(anche foto via whats’up)

e/o inviate una email a:

acquistodipinto@gmail.com

o utilizzate il modulo contatti del sito qui


TORNA ALL’ELENCO DEGLI ARTISTI



BIOGRAFIA

Nato a Trieste il 7 apr. 1875 da Lodovico e da Pia Garghetta, secondo di cinque figli, ebbe la prima formazione artistica nella sua città natale quale allievo di G. Garzolini. A sedici anni si recò a Monaco di Baviera per seguire un corso di studi biennale tenuto dal pittore G. Hackl. Ritornato in Italia, partecipò nel 1897 alla II Esposizione internazionale d'arte (biennale) di Venezia (L'eletta: p. 159 del catalogo); sarà poi presente a queste manifestazioni dal 1912 al 1924. Nel 1908, anno di un suo soggiorno a Orvieto, cominciò a dedicarsi alla tecnica dell'incisione (acquaforte e acquatinta), attività in cui si distinguerà in modo particolare. Si stabilì definitivamente a Roma nel 1925 con la moglie Igea Finzi, continuando a viaggiare e ad esporre: nella stessa Roma tenne mostre personali nel 1930 alla Camerata degli artisti (cfr. catal. di R. Strinati); nel 1937, 1938, 1939, 1942 alla Barcaccia (si vedano i catal. ed Emporium, XXV[1942], p. 127; Il Messaggero, 12 nov. 1942), dove ancora si tenne una retrospettiva nel 1949 (cfr. Il Momento, 9 marzo 1949); espose anche a Trieste (cfr. bibl.) e in numerose città europee, tra cui Parigi (1929, presso la gall. Reitlinger: cfr. catal.), Praga (1931, presso la Krassoumna Jednata: cfr. Cenni critici sulla mostra di B. C. a Praga, Roma 1932), Atene (Esposizione ital. di bianco e nero e arti decorative..., Atene 1938, p. 141, riscuotendo ampi consensi presso la critica e il pubblico, specie riguardo alla produzione grafica e alla ritrattistica,morì a Roma il 4 sett. 1948.